Erri De Luca – 6 novembre 2015

Nel cortile del 104 di via Costantinopoli le stanze sono fatte di cera di api. In pieno subbuglio di Napoli qui soffia aria di chiostro, gli ospiti sono monaci discreti, s’incrociano saluti a bassa voce.

Qui tra una salita e una discesa dal palco del Bellini, sono tornato a riassorbire Napoli, a piccoli sorsi. Qui ho dormito, più che in un letto, in un grembo.

Erri De Luca

 

[ess_grid settings='{“entry-skin”:”47″,”layout-sizing”:”boxed”,”grid-layout”:”even”,”spacings”:”0″,”rows-unlimited”:”off”,”columns”:”1″,”rows”:”1″,”grid-animation”:”fade”,”use-spinner”:”0″}’ layers='{“custom-image”:{“00″:”1617″},”custom-type”:{“00″:”image”},”use-skin”:{“00″:”-1″},”title”:{“00″:”Erri De Luca”},”date”:{“00″:”6 Novembre 2015”}}’][/ess_grid]

admin
Share
This